Vi è mai capitato che in linux quando fate un operazione che richiede l’accesso al disco (come ad esempio aprire un software o un file) il sistema è poco fluido e poco reattivo? Se state usando un portatile molto probabilmente (su un fisso non ho verificato) è perchè il risparmio energetico del disco rigido è impostato in modo tale che dopo un po che non viene più usato, viene fatta “riposare” la testina, e quindi torna alla sua posizione iniziale e attende li fino a che non viene richiamata, questo comporta un minor consumo da parte del PC, ma comporta anche una minore reattività del sistema, perchè quando la testina del disco è “parcheggiata” nella sua posizione iniziale, quando richiedete un accesso al disco, questa impiega del tempo prima di tornare in posizione, e quindi vedete che il sistema è poco reattivo. Utilizzando hdparm, possiamo modificare questo comportamento, per diminuire o eliminare del tutto, il parcheggiamento della testina.

 

hdparm

 

Installazione

Per prima cosa installiamo hdparm, che ci consente di impostare queste opzioni del disco:

se usate archlinux (o derivate) aprite il terminale e digitate il seguente comando

sudo pacman -S hdparm

Se usate Ubuntu, digitate il seguente comando

sudo apt-get install hdparm

 

Configurazione

a questo punto controllate a che valore è impostato l’APM (advanced power managment) del vostro disco, con il comando

sudo hdparm -B /dev/sda

dove al posto di /dev/sda metterete il percorso del vostro disco (NON dovete indicare anche il numero della partizione 1,2….5,6,7, quindi dovete mettere solo /dev/sda, /dev/sdb, /dev/hda, ecc…)

 

Normalmente (per lo meno in un notebook) il valore preimpostato in archlinux è di 96 che è un valore piuttosto basso (in un range da 1 a 255, dove 1 vuol dire che la testina si riposa in continuazione, mentre 255 la testina non si riposa mai).

 

Modifica temporanea

Prima di applicare le modifiche definitivamente, potete testare come migliora o peggiora la reattività dell’accesso al disco, aumentando o diminuendo il valore dell’APM (questa modifica avrà effetto solo per la sessione corrente, quindi al successivo riavvio, verrà nuovamente impostato il valore di default) quidni aprite un terminale e digitate al suo interno questo comando, che serve a cambiare il valore dell’APM

sudo hdparm -B 255 /dev/sda

dove al posto di 255 metterete il valore che preferite, quindi se mettete 1, il disco farà riposare il più spesso possibile la testina, mentre se impostate a 255, l’APM verrà disattivato e quindi la testina non verrà mai parcheggiata (io consiglio di mettere 254, ma voi mettete quello che preferite).

 

Modifica Permanente

Quando avete trovato un valore che vi aggrada, impostate questo comando come regola di udev, in modo che questo valore venga impostato automaticamente ad ogni avvio (e quindi la modifica rimarrà anche dopo i successivi riavvii del sistema), creando/modificando il seguente file

/etc/hdparm.conf

e cerchiamo la seguente stringa

#apm = 255

decommentatela, togliendo il simbolo # e riavviate il PC (se volete potete cambiare 255 con un altro valore a vostro piacimento)

 

al prossimo avvio, APM sarà disattivato (o sarà impostato al valore scelto da voi)

 

 

Vi invito a rispondere al sondaggio e se volete lasciate un commento se l’articolo non vi è piaciuto così che ascoltando le critiche posso migliorarlo, grazie

 

Ti è piaciuto l'articolo di hdparm?

View Results

Loading ... Loading ...