In questo articolo vedremo alcuni utili comandi di ArchLinux che ci aiutano a tenerla pulita senza avere pacchetti inutili di troppo che occupano spazio nel nostro Hard Disk.

 

Da notare, che linux, a differenza di windows, non necessita di una costante manutenzione per rimanere veloce, infatti l’articolo fornisce comandi che si limitano a cancellare dall’hard disk pacchetti inutili che non servono in modo da risparmiare spazio su disco.

 

tenere pulita archlinux

 

OTTIMIZZAZIONE PACMAN

come prima cosa vediamo come ottimizzare pacman, il gestore di pacchetti di default di ArchLinux, questo comando va ad ottimizzare i database di pacman in modo da avere velocità di download maggiori e minori tempi di installazione.

sudo pacman-optimize

 

RIMOZIONE PACCHETTI ORFANI

Con il seguente comando invece andrete a rimuovere tutti i pacchetti orfani che sono presenti in ArchLinux, questi pacchetti vanno rimossi con cura perchè alcune volte può capitare che anche se un pacchetto è orfano vi può servire, quindi verificate che il pacchetto non vi serva prima di provedere con la rimozione.

NB: un pacchetto orfano è un pacchetto che è stato installato come dipendenza di un altro pacchetto che avete installato, ma che poi non vi serve più (o perchè serviva solo per l’installazione, come ad esempio “cmake” quando installate software da AUR oppure perchè avete disinstallato il pacchetto “padre” e per qualche motivo la dipendenza non è stata disinstallata, allora il pacchetto diventa orfano)

 

sudo pacman -Rsn $(pacman -Qqdt)

 

SVUOTARE CACHE DI PACCHETTI NON PIÙ INSTALLATI

Quando dinistallate dei pacchetti, la cache di questi softare non viene cancellata continuando dunque ad occupare spazio su disco, se non ci serve possiamo cancellare la cache dei pacchetti rimossi con il comando

sudo paccache -r -u

 

RIMUOVERE VECCHIE VERSIONE DI SOFTWARE

Quando aggiornate un software, la vecchia versione rimane e non viene cancellata definitivamente in modo che se per caso il nuovo pacchetto non dovesse funzionare, è possibile fare un downgrade alla precedente versione, con il seguente comando le vecchie versione dei software installati verranno eliminate per permettere di liberare parecchio spazio dal disco rigido.
ATTENZIONE: prima di usare questo comando accertatevi che le ultime versione dei software installati siano funzionanti altrimenti non potete più effettuare il downgrade (da notare che comunque a me non è mai capitato di dover fare dei downgrade in seguito ad un aggiornamento, perchè comunque ArchLinux se non si usano i repository testing è una distribuzione abbastanza stabile nonostante sia rolling release)

sudo pacman -Sc

In alternativa potete usare questo comando che è più sicuro in quanto vi mantiene oltre alla versione corrente anche la penultima versione per permettervi un eventuale downgrade in caso di problemi

sudo paccache -rvk1

BLEACHBIT

Per chi viene da windows conoscerà sicuramente il famoso software Ccleaner, questo software esegue una pulizia sul disco per liberare spazio, in molti sicuramente cercheranno un software simile in Linux, questo software si chiama “bleachbit”, ha meno funzionalità di Ccleaner in quanto è un software pensato per linux e quindi non deve avere tutte quelle funzioni che servono per windows come ad esempio la pulizia del registro (che in linux non c’è).possiamo installare “bleachbit” con il comando

sudo pacman -S bleachbit

e poi lanciare il software con il comando

sudo bleachbit

dovrete lanciarlo con “sudo” perchè alcune procedure possono essere fatte solo da root

 

Per questa guida è tutto, spero che vi sia stata utile